Ospiti

/Ospiti

Ospiti

Intervista a Leyla Khalil, autrice del romanzo Piani di Fuga

Piani di fuga, romanzo di Leyla Khalil, nasce dalla riflessione sulla libertà di scelta, declinandola in un contesto meta-letterario. Di fatti, la lettura è il punto di partenza per comprendere in quale misura le categorie letterarie alimentino, fino a stabilirlo, l’immaginario della comunità dei lettori. Il legame fra l’inconscio del lettore e la dimensione collettiva dimostra come la cultura sia per sua natura un farsi, un rifarsi, un continuum che oltrepassa la nozione di tempo, nutrendosi di figure archetipe. 1) Parliamo dei protagonisti, Patrizio e Tommaso, in fuga da una realtà che sentono come satura e che lascia poco spazio alle [...]

By | 15 Giugno, 2016|Categories: Ospiti|0 Commenti

Paolo Zardi – Le città divise

Il suo compagno di cella, un ucraino rasato a zero, faceva esercizi ogni mattina in vista della liberazione, anche se lui aveva sentito dire che gli mancava una decina d'anni: l'importante, in queste cose, era non perdere la speranza, tenere duro, darsi degli obiettivi. Una sera, quando le luci erano già state spente, e da ogni cella si levavano i lamenti notturni – dolore e piacere in uguale misura – l'ucraino gli aveva raccontato che una volta uscito sarebbe tornato al suo paese e si sarebbe sposato. Attraverso un cugino controllava la ragazza che gli aveva promesso di aspettarlo: [...]

By | 6 Giugno, 2016|Categories: Ospiti|Tags: , , , |0 Commenti

Marina Mainardi – Assenza

Nel bosco di pini e scheletri di foglie, nella penombra di fresca purezza, odore di umida morte, c'è il manichino vecchio di una donna, di plastica, con la testa appoggiata ad un fusto troncato a metà, gli occhi vitrei sbarrati, la bocca schiusa. La morte deve averti colta d'improvviso, ti strappò la vita via dal fondo della lingua, fuori dagli occhi, bucati i timpani, spaccato il cranio. Ti chiesi se ne fosse valsa davvero la pena di diventare di plastica. La carne. Così schifosamente flaccida, delicata, debolezza umana, orrore! Tirando un po' la pelle del collo, della pancia, degli avanbracci, [...]

By | 23 Maggio, 2016|Categories: Ospiti|Tags: , , , |0 Commenti

Pergiuseppe Cavalli – Gli uomini libro

I pompieri-poliziotto bruciarono i libri, allora ogni uomo di buona volontà imparò a memoria un classico della letteratura. Così Ray Bradbury nel suo Fahrenheit 451 inventò gli uomini-libro, senza immaginare che appena un secolo dopo la situazione si sarebbe rovesciata e che i libri sarebbero diventati uomini. Fu Daniel Speelmann a inventare il primo libro digitale presentandolo alla fiera di Francoforte nel 1999. Credeva di aver rivoluzionato il mondo della cultura, ma l’anno successivo, tornato per raccogliere i frutti della notorietà, si sentì dire che da un libro digitale ci si sarebbe aspettati molto di più. Era stato un uomo [...]

By | 16 Maggio, 2016|Categories: Ospiti|Tags: , , |0 Commenti

Ramsis Bentivoglio – Allegoria del granchio

Quando mi hai raccolto sulla spiaggia ero nudo. Il mio guscio era andato in frantumi con la risacca del mare, portato chissà dove dai flutti marini. Ero arenato da anni nelle sabbie mobili dell'inedia e della noia. Non riuscivo a muovermi. Ero stato corazzato per anni, solo per proteggermi dal dolore di aver perso l'amore, quello che ti fa crescere, vivere, appassionare alla vita. Ero stato scaraventato da solo in mezzo al mare. Credevo di essere stato abbandonato da tutti, dal destino e dal cielo. Poi sei arrivata tu. Gentile, amorevole, con le tue mani, mi hai risollevato, mi [...]

By | 9 Maggio, 2016|Categories: Ospiti|0 Commenti

Daniel D. Marin: un giovane poeta simbolo dell’intercultura

dai dilemmi del signor R. il signor R. sembra molto inquieto oggi. ripete a memoria lambiccate formule di cortesia e nemmeno una gli sembra abbastanza appropriata. potrebbe dire timorosamente: "mi fa sinceramente piacere, signorina, poterle dire buongiorno!" ma suonerebbe un po' scialbo, è come dire a chiunque "buongiorno!" senza che questo significhi granché potrebbe dire audace: "ha un abito superbo, il colore e il taglio valorizzano bene la sua silhouette!" ma suonerebbe male come dire che la sua silhouette è imperfetta (Dio mio, che figuraccia!) e che basterebbe un semplice abito a rimediare all’infelice difetto oppure potrebbe dirle con aria [...]

By | 2 Maggio, 2016|Categories: Ospiti|Tags: , |0 Commenti

Amici

Associazione AC²
Associazione AC²
Grafemi
Grafemi
La porta gialla
La porta gialla
Letteratitudine
Letteratitudine
UIC - Padova
UIC - Padova
UBIK Castelfranco
UBIK Castelfranco
Daniel D Marin
Daniel D Marin
Scritturiamo
Scritturiamo
Associazione Parkinsoniani
Associazione Parkinsoniani
Doppiozero
Doppiozero
Il granchio letterato
Il granchio letterato